Come installare il CDN Cloudflare per WordPress sul tuo Dashboard di hosting o Account Cloudflare

Se sei come la maggior parte degli sviluppatori web, la velocità e la sicurezza sono gli aspetti più importanti di cui un sito Web WordPress ha bisogno. Insieme ad altre tecniche note come l’utilizzo di immagini ottimizzate e un plug-in di cache, l’utilizzo di CloudFlare CDN (rete di distribuzione dei contenuti) è un approccio altamente raccomandato per aumentare la velocità di caricamento del tuo sito Web e le classifiche dei motori di ricerca.


In questo tutorial, ti mostreremo come impostare Cloudflare CDN per il tuo WordPress su una dashboard di hosting o un account Cloudflare, ma prima diamo un’occhiata alle basi.

CloudFlare CDN: che cos’è?

CloudFlare è un server proxy distribuito e una rete di distribuzione di contenuti (CDN) che memorizza nella cache alcuni dei contenuti Web più noti e li distribuisce agli utenti di tutto il mondo. Ciò porta a una serie di vantaggi come una maggiore velocità di caricamento della pagina, traffico pulito, maggiore sicurezza e ridotto utilizzo della larghezza di banda.

Cloudflare CDN offre anche altre opzioni come sicurezza DDos, ottimizzazione degli annunci, analisi e molto altro.

necessario

Prima di iniziare l’installazione, assicurarsi di disporre di quanto segue:

  • Accesso al pannello di controllo del registrar del nome di dominio.
  • Accesso all’area di amministrazione di WordPress

Esaminiamo ogni passaggio in dettaglio.

Opzione 1: installazione di CloudFlare nella dashboard di hosting

Alcuni provider di web hosting come Bluehost o HostGator offrono un’installazione Cloudflare più semplice direttamente da cPanel. Per scoprire se la tua società di hosting fornisce l’installazione diretta di CloudFlare, accedi alla tua home page di cPanel e cerca il logo CloudFlare nelle impostazioni avanzate.

Quindi, registra un account Cloudflare. Per fare ciò, seguire i seguenti passi.

  1. Vai su cloudflare.com e nella casella di iscrizione, digita la tua e-mail e una password, quindi premi il pulsante di iscrizione.
  2. Nella pagina di registrazione, inserisci tutti i dettagli richiesti.
  3. Quindi premere il tasto Creare un profilo pulsante. Non è necessario procedere al passaggio successivo per eseguire la scansione dei record DNS poiché è gestito dall’host web.
  4. Ora torna al tuo host web cPanel. Immettere un nome utente e una password utilizzati in precedenza per accedere al proprio account Cloudflare.
  5. Dopo questo passaggio, verrai indirizzato alla pagina delle impostazioni sul tuo account Cloudflare. premi il Attivare collegamento vicino al dominio attiva Cloudflare.

Il livello gratuito di Cloudflare non è compatibile con il certificato SSL offerto dalle società di web hosting. Pertanto, se decidi di utilizzare SSL sul tuo sito Web, dovrai scegliere un piano Cloudflare a pagamento. Per coloro che non richiedono la sicurezza a servizio completo fornita con certificati SSL a pagamento, possono optare per il piano Cloudflare gratuito con opzione SSL.

Una volta abilitato Cloudflare, il tuo host web si prenderà cura dei dettagli rimanenti e accederai alle impostazioni di Cloudflare dalla dashboard di cPanel.

Ora hai installato con successo Cloudflare sulla tua dashboard di hosting cPanel.

Opzione 2: aggiunta di CloudFlare al tuo sito WordPress

Prima di includere CloudFlare sul tuo sito Web per migliorare la velocità, assicurati di avere un buon provider di hosting senza tempi di inattività. Quindi, se la tua società di web hosting non offre un’opzione per configurare l’account CloudFlare tramite il tuo cPanel, puoi farlo tu stesso procedendo come segue:

Passaggio 1: creazione dell’account CloudFlare

Per configurare CloudFlare, il primo passo è la registrazione di un account. Vai al sito Web ufficiale di CloudFlare e fai clic su Iscriviti pulsante.

Se hai già un account, puoi saltare questo passaggio.

Passaggio 2: aggiunta del sito Web a CloudFlare

Dopo aver effettuato la registrazione per un account, ti verrà richiesto di aggiungere il tuo sito web. Per fare ciò, basta digitare o incollare il nome del dominio nella casella di testo e fare clic Scansione dei record DNS pulsante.

A questo punto, è importante assicurarsi che CloudFlare sia abilitato per il tuo nome di dominio nudo e dominio www. Ciò consente a CloudFlare di funzionare su entrambe queste versioni di dominio. Al termine, fai clic su Continua pulsante.

Passaggio 4: scelta di un piano

Cloudflare ora ti porterà alla pagina dei loro piani a pagamento. Per questo esempio, è possibile selezionare Sito Web gratuito opzione quindi fare clic Continua.

Puoi eseguire l’aggiornamento in seguito per usufruire delle funzionalità avanzate.

Passaggio 5: indirizzare il tuo sito Web a CloudFlare Nameservers

A questo punto, ti verranno presentati i nameserver di CloudFlare. Ti verrà richiesto di passare i nameserver a CloudFlare. Per fare ciò, vai al pannello di controllo del dominio e aggiorna i server dei nomi ai server dei nomi CloudFlare.

Se non sei sicuro di come modificare i tuoi server dei nomi, ti consigliamo di consultare il supporto del registrar del tuo dominio per guidarti attraverso il processo.

Ancora una volta, fai clic su Continua.

Potrebbe essere necessario attendere alcune ore affinché il nameserver si propaghi in tutto il mondo.

Una volta completato l’aggiornamento, riceverai un messaggio e-mail di conferma da CloudFlare. La dashboard di Cloudflare dovrebbe apparire così:

Passaggio 6: configurazione di CloudFlare su WordPress

Per i siti Web WordPress, Cloudflare offre funzionalità uniche come:

  • Impostazioni di ottimizzazione con un clic
  • Norme specifiche per il firewall dell’applicazione Web
  • Svuotamento automatico della cache
  • Possibilità di regolare le impostazioni su Cloudflare senza aprire la sua dashboard Cloudflare.

Per attivare il plug-in CloudFlare su WordPress, vai su plugin e premere il tasto Plugin installati pulsante. Cercare CloudFlare plug-in e premere il tasto impostazioni pulsante.

Apparirà una schermata che ti chiederà di inserire il tuo indirizzo email e la chiave API:

Per trovare la chiave API di Cloudflare, accedi all’interfaccia Cloudflare e fai clic sul tuo indirizzo email. Scegli Il mio profilo, quindi scorri verso il basso fino a visualizzare la sezione Chiave API. Premi il tasto Visualizza API.

Una volta che hai la chiave API, inseriscila in Chiave API casella più la tua e-mail nel tuo

Dashboard di WordPress. Ora premi il tasto SALVA credenziali API per salvare queste modifiche.

Quando lo trasferisci all’interfaccia delle impostazioni di CloudFlare, premi il tasto Applicare pulsante sotto il Applica impostazioni predefinite sezione.

Ricorda di abilitare la cache automatica su WordPress premendo il tasto Applicare pulsante nella sezione Cache automatica.

Conclusione

Questo è tutto! Ormai dovresti sapere come attivare CloudFlare per il tuo sito e configurare il plugin CloudFlare su WordPress. Ciò garantirà un caricamento più rapido dei siti e lo proteggerà dagli attacchi DDoS.

Dai un’occhiata a questi 3 principali servizi di hosting WordPress:

FastComet

Prezzo di partenza:
$ 2.95


Affidabilità
9.7


Prezzi
9.5


Di facile utilizzo
9.7


Supporto
9.7


Caratteristiche
9.6

Leggi le recensioni

Visita FastComet

Hostinger

Prezzo di partenza:
$ 0.99


Affidabilità
9.3


Prezzi
9.3


Di facile utilizzo
9.4


Supporto
9.4


Caratteristiche
9.2

Leggi le recensioni

Visita Hostinger

Hosting A2

Prezzo di partenza:
$ 3.92


Affidabilità
9.3


Prezzi
9.0


Di facile utilizzo
9.3


Supporto
9.3


Caratteristiche
9.3

Leggi le recensioni

Visita A2 Hosting

Articoli How-To correlati

  • Come migrare un sito WordPress
    esperto
  • Come disconnettersi contemporaneamente da tutti gli utenti di WordPress
    intermedio
  • Come risolvere i problemi SSL comuni di WordPress
    intermedio
  • Come migrare un sito Web da Wix a WordPress
    intermedio
  • Come proteggere con password la directory wp-admin usando cPanel
    novizio
Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me