WebWerks: esperienza e stabilità per le PMI e il settore pubblico

Intervista con Suhaib Logde, Asst. vicepresidente di Webwerks

"Data business center dal 1996" legge il sito Web Webwerks. Mentre l’esperienza è sicuramente uno dei loro punti di forza, Webwerks non esita a iniziare anche nuove opportunità di business, come l’apertura di un nuovo data center a Dubai per raggiungere un nuovo mercato in Medio Oriente. Di recente ho avuto l’opportunità di chattare con l’assistente vicepresidente di Webwerks, Suhaib Logde, per sapere come l’azienda intende continuare a servire il settore e quale sia la cosa più importante che un cliente dovrebbe assicurarsi di comprendere prima di acquistare qualsiasi prodotto di web hosting.


Intervista con Suhaib Logde, Asst. Vice Presidente di Webwerks

HostAdvice: Ciao Suhaib! Sei il vicepresidente aggiunto di Webwerks. Puoi condividere un po ‘con me il tuo percorso di carriera e come ti ha portato a Webwerks?

Ho avuto molta esperienza diretta nel campo IT e sono sempre stato molto affascinato da Google e Linux. Ho iniziato a lavorare in questo particolare settore con un paio di società di dati, tra cui SIFY in India, e poi le società britanniche e statunitensi Eukhost e Bodhost. Dopo un po ‘sono stato in grado di aggiungere marchi più prestigiosi come TCS, Net4India ed ESDA. Poi mi sono imbattuto in Webwerks. Sono stato Vice Vice Presidente per quasi 3 anni ormai.

HostAdvice: Webwerks è in circolazione da molto tempo, dal 1996. Parlami della storia di Webwerks e di come è iniziata.

Certo, la nostra azienda è stata fondata nel 1996 e abbiamo iniziato come società di sviluppo web. Oggi siamo una delle migliori società di sviluppo web in India. Dopo esserci guadagnati una reputazione nello sviluppo web in India, abbiamo deciso di entrare nello spazio web hosting.

Abbiamo iniziato con un piccolo data center negli Stati Uniti, quindi abbiamo acquisito maggiore esperienza con data center multipli e più grandi. Ora abbiamo oltre 20 anni di esperienza con i data center. Ne abbiamo 3 in India, 2 negli Stati Uniti e ora siamo a Dubai.

HostAdvice: Ho sentito che hai appena ampliato i tuoi data center per includere una presenza a Dubai. Perché hai scelto Dubai?

Dopo la nostra esperienza negli Stati Uniti e in India, abbiamo deciso di puntare sul mercato mediorientale. Là’s molta crescita potenziale lì. Siamo in grado di fornire i nostri servizi per quasi ogni tipo di cliente in qualsiasi tipo di settore e Dubai ha anche molte società di sviluppo web a cui possiamo raggiungere. Il potenziale di crescita che abbiamo visto è stato un fattore importante nella nostra decisione di creare un data center a Dubai.

HostAdvice: chi è il tuo target di riferimento? Come vengono serviti i tuoi prodotti?

Abbiamo due tipi principali di mercati su cui ci concentriamo, uno è quello delle piccole e medie imprese (PMI) e collaboriamo anche con unità del governo e del settore pubblico (PSU).

Noi’abbiamo prodotti diversi a seconda delle esigenze dei nostri clienti. Ma forniamo servizi di cloud hosting, server dedicati, server privati ​​virtuali (VPS) e servizi di colocation. Noi’abbiamo una vasta gamma di prodotti.

Intervista con Suhaib Logde, Asst. Vice Presidente di Webwerks

La maggior parte delle aziende preferisce il cloud hosting e offriamo loro più opzioni dai container ai servizi cloud ad alta disponibilità.
Abbiamo anche soluzioni pre-quotate. Abbiamo anche fatto il peering con Mumbai CH, uno dei principali hub di scambio Internet in India, che scruta direttamente con aziende come Google e Akamai, mentre gruppi di streaming più grandi, come Netflix, sono attualmente ospitati con noi. Il nostro obiettivo è migliorare l’efficienza della rete in India.

HostAdvice: Il mercato mediorientale differisce in modo significativo dal mercato indiano??

C’è una grande differenza nel modo in cui affrontiamo i clienti in India e nel modo in cui affrontiamo i clienti in Medio Oriente. L’India è un mercato molto sensibile ai prezzi. Vogliono il miglior prezzo possibile. Il Medio Oriente, d’altra parte, è tutto incentrato sulle scelte. esso’s sulle differenze globali, nel senso che hanno un’idea specifica di ciò che vogliono, nella loro mente, che non è il caso in India – per loro, si tratta solo del prezzo.’s un gioco con la palla completamente diverso.

Non è che il prezzo non abbia importanza in Medio Oriente, ma è meno un problema che in India. Questa è la principale differenza che vediamo tra i nostri clienti in India e Medio Oriente.

HostAdvice: Vedo che oltre a offrire VPS e hosting condiviso, ti concentri sul ripristino di emergenza. Puoi dirmi di più a riguardo? Quanto è popolare questa offerta?

esso’molto popolare. In effetti, il nostro prodotto per il ripristino di emergenza è stato utilizzato da alcuni dei nostri clienti, come Sony e Volkswagen. I nostri data center per loro erano a Mumbai, quindi sapevano che se qualcosa va storto, possono venire da noi. Questa funzione è anche particolarmente popolare per le banche e altri clienti nel settore finanziario.

Oltre ai nostri piani di backup, offriamo anche un piano di ripristino interno in cui è possibile ottenere il ripristino di emergenza su richiesta. Ciò significa che offriamo ai nostri clienti la possibilità di venire nel nostro ufficio e connetterci, se necessario.

La velocità del recupero dipende dal cliente: il pacchetto acquistato, la quantità di dati che desiderano recuperare, le condizioni meteorologiche. In genere, se hanno acquistato un piano di backup, sono necessari alcuni minuti, ma su richiesta può richiedere più tempo, alcune ore.

Intervista con Suhaib Logde, Asst. Vice Presidente di Webwerks

HostAdvice: Come vedi evolversi il mercato dell’hosting nei prossimi 5 anni?

Sì, il mercato è in continua evoluzione. C’è molto consolidamento anche in questo mercato, molte acquisizioni di web hosting, ad esempio da parte di grandi aziende. Inoltre, molte persone si stanno spostando sul cloud e vogliono fare molto ridimensionamento del loro hardware e spendere meno per la loro infrastruttura, che sarebbe molto alta se ospitati presso la propria sede.

HostAdvice: parlami un po ‘del tuo personale, di dove ti trovi, di quanti dipendenti hai e di dove si trovano i data center.

Oggi abbiamo più di 1200 impiegati a bordo’basato su Mumbai, e abbiamo una presenza in diversi paesi. Negli ultimi 20 anni abbiamo sviluppato i nostri data center, quindi ora ne abbiamo cinque.

HostAdvice: qual è il tuo consiglio per chi è alla ricerca di un nuovo servizio di web hosting?

Ci sono molti cambiamenti in corso, quindi dovrebbero cercare un’azienda con molta esperienza. Ad esempio, ci sono molti neofiti nel mercato dell’hosting web che offrono un uso illimitato, ma ciò significa che il tuo sito web andrà in crash. Una società di hosting con più esperienza sul mercato lo capirà e ti aiuterà a evitare questi problemi all’inizio, il che è importante.

Dovresti anche sapere che tipo di clienti ha avuto una società di web hosting in passato, il suo portafoglio clienti. Questo è davvero importante per i nuovi clienti. Quindi, chiedi dell’esperienza di un’azienda e dei loro tipi di clienti quando decidi un servizio di web hosting.

HostAdvice: c’è qualcos’altro che vorresti condividere con i nostri lettori?

Sì, penso sia molto importante capire il mercato, le nuove soluzioni offerte e anche i prodotti attualmente disponibili. Dovresti anche sapere cosa significa essere nel cloud e la direzione in cui si muove il cloud, e perché hai bisogno di una soluzione in generale.

Tutte queste soluzioni aziendali: devono capire perché hanno bisogno del servizio. Se non ne hanno bisogno, non dovrebbero comprarlo. Ad esempio, a volte le aziende vogliono passare al cloud solo perché è una nuova tecnologia. Una volta che si spostano sul cloud, sono felici, ma non appena qualcosa va storto, dicono "ma – siamo nel cloud! Questo non dovrebbe succedere!"Non comprendono le implicazioni del passaggio al cloud e i problemi che possono verificarsi. Ad esempio, un fornitore di servizi potrebbe marchiare un server VPS come soluzione cloud. Il fatto è che c’erano diverse soluzioni che il cliente avrebbe potuto acquistare e questo problema non si sarebbe verificato.

È davvero importante che qualsiasi cliente in cerca di una soluzione dovrebbe assicurarsi di comprendere ciò che sta acquistando in modo da poter decidere su una soluzione in base a ciò di cui ha bisogno.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me