Cloud Hosting è davvero meno sicuro? Cosa hai bisogno di sapere

Quando è stato introdotto per la prima volta l’hosting cloud, le persone presumevano che l’hosting cloud fosse meno sicuro rispetto ad altre forme di hosting, inclusi sale server e data center in loco. In questo articolo, affrontiamo questi presupposti.


Nel 2012 e 2013, i siti di notizie rispettabili hanno fatto notizia “8 Motivo per temere il cloud computing,” e “Sì, il cloud è pericoloso – qui’s come stare al sicuro.” Naturalmente, le persone erano estremamente diffidenti nell’utilizzare questa nuova tecnologia di cui si parlava così negativamente nei media.

Nel 2014 è stato condotto uno studio sui responsabili delle decisioni IT da BT, il 49% ha affermato che lo sono ‘molto o estremamente ansioso’ sulle implicazioni di sicurezza del cloud.

Ma sono passati molti anni e il cloud ha ancora la reputazione di essere meno sicuro di averlo intorno. Questa reputazione è giustificata o è semplicemente punita per il suo inizio roccioso?

Che cos’è l’hosting cloud?

Innanzitutto, lascia’s definisce il cloud hosting. Il cloud hosting è un servizio che fornisce l’accesso tramite un server virtuale a un ampio pool di risorse. Agli utenti vengono fornite queste risorse su richiesta, quindi è un ottimo modo per gestire i carichi di picco in modo efficiente. Come utente, non lo fai’t si basano solo su un server, ma su un cluster di server che lavorano insieme che vengono chiamati “la nuvola.”

Poiché esiste un team di server prontamente disponibili per servire il tuo sito Web, molto probabilmente hai vinto’non ho mai avuto tempi di inattività sul tuo sito. È facile aumentare o ridurre le dimensioni in base alle esigenze del tuo sito. Inizialmente, il cloud hosting era costoso, ma ora è diventato relativamente conveniente e potrebbe essere una buona opzione per le piccole imprese grazie alla sua affidabilità e scalabilità.

Mito 1: perdita di controllo

Inizialmente, i miti secondo cui l’hosting del cloud era meno sicuro dilagavano in tutto il mondo tecnico. Forse la paranoia derivava dal fatto che l’approccio cloud stesso sembrava un po ‘insicuro perché stai archiviando i tuoi dati e informazioni su server e sistemi che indossi’controllare o possedere.

Tuttavia, è ora il 2018 e il cloud ha fatto molta strada. Siamo molto più fiduciosi di questi, ma per qualche ragione, l’hosting cloud sta ancora combattendo contro la sua cattiva reputazione. Il settore cloud, in generale, ha costruito il proprio sistema attorno a fornire trasparenza e sicurezza. Questo sistema ti consente di mantenere la responsabilità dei tuoi dati, ma non è necessario gestire tutto da solo.

Mito 2: l’effetto dei vicini rumorosi

Il cloud pubblico è un ambiente di hosting multi-tenant in modo da condividere il tuo spazio con altri utenti. Può essere motivo di preoccupazione per alcuni utenti perché non lo fanno’Non so chi siano i loro vicini e che tipo di sito web stiano ospitando.

Anche se ci sono molti tenant sul server, non è così’significa che il server cloud è meno sicuro. Un server cloud non è come un ambiente di hosting condiviso, in cui un vicino rumoroso può influenzare altri inquilini.

Gli esperti di Gartner, leader mondiale nella ricerca, hanno attirato l’attenzione. I loro esperti di sicurezza lo hanno affermato “Il 38% delle aziende che don’t Il piano principale è usare il cloud pubblico citato sicurezza e privacy. Tuttavia, le aziende potrebbero utilizzare la sicurezza / la privacy come capro espiatorio per i timori di rinunciare al controllo sui dati e un cambiamento sostanziale nello status quo di come le aziende sono abituate a operare. ‘Là’s non è stata una correlazione tra fallimento della sicurezza e grado di multi-tenancy.”

Esistono molte misure di sicurezza che i provider di cloud hosting hanno messo in atto per proteggerti dai tuoi vicini. Uno di questi protocolli è un isolamento VM, il che significa che la tua rete virtuale è completamente isolata dagli altri sulla stessa macchina. Queste ulteriori misure di sicurezza possono aiutare a garantire che i nostri dati siano sicuri e protetti.

Mito 3: i server cloud sono più vulnerabili

Non lo fa’non importa quale tipo di servizio di hosting tu abbia, e ci saranno sempre delle vulnerabilità. È impossibile che la sicurezza sia perfetta e la sicurezza del cloud dipende dall’esperienza del provider e dalla loro implementazione. Prima di firmare con un host cloud, dovresti guardare il loro track record per vedere se sono inclini ad attacchi.

Ecco i principali problemi che minacciano gli ambienti di cloud hosting:

Attacchi DDoS. Questa forma di attacco è un tentativo di rendere non disponibile un sito Web travolgendolo con il traffico proveniente da varie fonti. È possibile aggiungere plug-in di sicurezza o componenti aggiuntivi per arrestare e rallentare gli attacchi DDoS.

Malware. Il malware è un software che tenta di danneggiare computer e sistemi di computer. Può essere dannoso per i dati sensibili, ma è possibile utilizzare software di sicurezza o plugin per prevenire questo attacco.

Perdita di dati. Quando i dati vengono spostati e archiviati su lunghe distanze, si corre il rischio di perdere i dati a causa di cause naturali o di un data center che non è in linea. Sfortunatamente, è una realtà per molti proprietari di siti web almeno una volta. Tuttavia, finché esegui backup regolari, hai vinto’essere seriamente disturbato se i dati scompaiono.

Violazione dei dati. Facebook è stato famoso per le sue recenti violazioni dei dati, ma ovviamente, vuoi assicurarti che ciò non accada a te. Aggiungi un passaggio di autenticazione in due passaggi e migliora le tue password per evitare una violazione dei dati.

Potresti aver notato che tutti e quattro i problemi principali che riguardano il cloud hosting interesseranno anche un ambiente di hosting tradizionale. Il cloud non è più vulnerabile di altre forme di hosting come VPS o hosting condiviso.

Vantaggi per la sicurezza del cloud hosting

L’uso di un ambiente cloud può essere ottimo per il tuo sito Web. È facilmente scalabile, molto flessibile ed è sicuro quanto le altre reti.

Ecco alcuni dei vantaggi di sicurezza standard dei server cloud:
Nessun problema hardware. A differenza degli utenti tradizionali che potrebbero avere a che fare con la manutenzione del server causando la caduta del loro sito Web, gli utenti cloud praticamente non hanno mai tempi di inattività. C’è sempre un altro server sulla rete cloud che può eseguire il tuo sito.

Hanno vinto altri siti infetti’ti colpisco. Il problema con la condivisione del server con altri utenti è che se il loro sito Web è interessato da malware, anche il tuo potrebbe o potrebbe rallentare il tuo sito. Se ciò accade sulla rete cloud, ancora una volta un altro server sulla rete può assumere la gestione del tuo sito e sarai isolato dal problema.

Mirroring istantaneo dei dati. Un mirror o una replica del tuo sito può essere utile per migliorare la sicurezza del tuo sito e la sua ridondanza.

Oggi’Il cloud hosting è incredibilmente diverso dai piani insicuri e inaffidabili degli anni passati. Il cloud hosting ha fatto progressi e ha continuato a migliorare anno dopo anno. Sebbene la loro sicurezza non sia perfetta, un ambiente di cloud hosting non è meno sicuro di un ambiente di hosting tradizionale. Possono offrire una soluzione sicura e affidabile per le tue esigenze di hosting e sono un passo avanti ideale da un piano di hosting condiviso.

I migliori servizi di hosting clouding

I migliori servizi di hosting clouding

Prezzo di partenza:
$ 2.95


Affidabilità
9.7


Prezzi
9.5


Di facile utilizzo
9.7


Supporto
9.7


Caratteristiche
9.6

Leggi le recensioni

Visita FastComet

I migliori servizi di hosting clouding

Prezzo di partenza:
$ 0.00


Affidabilità
9.4


Prezzi
9.2


Di facile utilizzo
9.2


Supporto
9.3


Caratteristiche
9.3

Leggi le recensioni

Visita Cloudways

I migliori servizi di hosting clouding

Prezzo di partenza:
$ 4.38


Affidabilità
9.8


Prezzi
9.4


Di facile utilizzo
9.7


Supporto
9.8


Caratteristiche
9.7

Leggi le recensioni

Visita SiteGround

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me